You Are Here: Home » La scuola diversa

Lo zaino è una trincea

di Miriam Abu Eideh su Sedicigiugno di Foligno (Novembre 2019) mi guarda di sottecchi, cuffiette alle orecchie e zaino posizionato a mo’ di trincea sul banco. Dietro quella trincea P. passa tutta la mattina, apparentemente impermeabile a lusinghe e minacce deз variз docenti che si susseguono e cercano di avere con lui un minimo dialogo. Anche stamattina il copione si ripete e lui spera che lo lasci nel suo ...

Read more

Sicurezza sì, propaganda no

di Miriam Abu Eideh su Sedicigiugno di Foligno (dicembre-gennaio) Sentirsi sicurз è un bisogno basilare dell'essere umano. Già Abraham Maslow, psicologo statunitense, ne aveva segnalato la portata quando, disegnando la sua famosa piramide nella quale i bisogni sono ordinati per livello di importanza, inserì il bisogno di sicurezza poco sopra la base, subito dopo i bisogni fisiologici e subito prima di quell ...

Read more

Storia di A., che mi ha insegnato tanto

Storia di A., che mi ha insegnato tanto di Miriam Abu Eideh Qualche anno fa ho insegnato Scienze Umane in una prima classe dell'Istituto Professionale. Era una classe allegra e un po' sgangherata, piena di vitalità e di problematiche, ragazzi a volte riottosi e sprezzanti delle regole, pronti a litigare ma anche ad aiutarsi l'un l'altro, pieni di intelligenza e inventiva. Su 28 allievi, 5 erano disabili. La ...

Read more

“io ti butto dalla finestra” (ovvero: l’estrema importanza di avere pazienza)

di Miriam Abu Eideh A. è un ragazzino magro, nero come la pece, con i capelli acconciati alla maniera di Mario Balotelli, del quale, evidentemente, ammira la capigliatura e la personalità.  A. è stato adottato all’età di tre anni. i genitori lo sono andati a prendere in un orfanotrofio di uno Stato africano di cui nessuno sa il nome, tranne loro. quando lo hanno portato via di lì, A. non parlava, non cammin ...

Read more

La risata pi√Ļ bella

di Miriam Abu Eideh  M. è una ragazzina che frequenta la prima superiore dell'Istituto Professionale. I suoi genitori hanno scelto questa scuola perché hanno saputo che è piena di laboratori, quello teatrale, quello musicale, e i ragazzi disabili sono ben accetti, a differenza di altri Istituti. Ha i capelli tagliati corti neri neri, due occhi vispissimi e molto mobili, un viso grazioso. M. è una ragazzina ...

Read more

Il compito d’inglese

di Miriam Abu Eideh M. frequenta l'istituto tecnico. ha scelto l'indirizzo informatico, lo ha scelto perché ama smodatamente i videogiochi, e sogna di inventarli, anche se non ne è obiettivamente in grado. a casa non ha il computer, il computer di casa è appannaggio della cugina, che non glielo presta mai, ecco perché M. pretende di giocare al computer mentre è a scuola. l'aula di sostegno possiede un vecch ...

Read more

intersexioni - info@intersexioni.it

Scroll to top

Sito web by: Koris web agency