You Are Here: Home » Appuntamenti e call » Giornata Internazionale della lotta contro l’OmoTransFobia

Giornata Internazionale della lotta contro l’OmoTransFobia

Comunicato Stampa
17 Maggio 2014 – Giornata Internazionale della lotta contro l’Omo-Transfobia
LIBERAZIONE GENERALE 2
Giornata di studio e di lotta
Il sessismo nelle sue declinazioni
contro le donne, gli/le lgbtqi, gli/le altro-da-umani
Sabato 24 Maggio 2014 – ex chiesa di Santa Maria in Chiavica a Verona
Anet, Circolo pink di Verona, Collettivo Anguane, Collettivo Intersexioni, Liberazioni-Rivista di critica antispecista,
Oltre La specie e SAT-Servizio accoglienza Trans Verona
organizzano l’incontro nazionale
“LIBERAZIONE GENERALE 2” Giornata di studio e lotta.

Tema dell’edizione 2014 è il sessismo nelle sue declinazioni contro le donne, gli/le LGBTQI e gli/le altro-da-umani.

Il sessismo è l’insieme dei pregiudizi e delle credenze che attribuiscono caratteristiche innate in base al genere e/o al sesso. Questi tratti “naturalizzati” si basano sul principio della gerarchizzazione delle relazioni e sulla costruzione sociale, economica, psicologica, politica, storica di valori e norme che contraddistinguono i vari gruppi umani.

Questi pregiudizi collettivi sono trasmessi e interiorizzati tali da divenire un patrimonio condiviso e personale che permea la vita di ognun*. I rapporti di dominio e sfruttamento che ne conseguono divengono gli universali attraverso cui si esplicita il controllo sui corpi e sulle menti di donne, lgbtqi, altro-da-umani.

Tutti questi soggetti, e tutte le altre “marginalità”, ricadono nel cono d’ombra in cui li relega il sistema di dominio prevalente che si avvale del potente meccanismo della discriminazione, dell’esclusione, dell’aggressione, dell’eliminazione.

Ognuno di questi ambiti non è una monade isolata, ma si intreccia inestricabilmente con le altre, che divengono così i vari banchi di prova per l’espressione dell’egemonia: ci si esercita sulle une per sfruttare gli/le altr* e si controllano quest* per dominare gli/le altr*.
Le generazioni di dominanti ereditano i principi del mantenimento dei privilegi e rinsaldano le alleanze per detenerli inalterati, creando una cosmogonia centrata sull’unico essere superiore, a cui immagine persino la divinitĂ  è declinata: il maschio bianco occidentale borghese carnivoro.
Le resistenze sono da sempre stigmatizzate ed eliminate innalzando roghi, creando luoghi di concentramento, forzando i corpi ad essere meri strumenti in balia delle esigenze dell’unico essere predominante.
Per superare l’impasse in cui versano oramai i movimenti di base e le prassi politiche radicali e antagoniste si deve operare da un lato il riconoscimento delle intersezioni degli abusi e delle emarginazioni, raccogliendo l’ereditĂ  delle lotte che hanno determinato tutte le forme di ribellione, eversione e resistenza finora espresse, in ogni latitudine e in ogni tempo, e dall’altro è tempo oramai di unire i singoli sforzi e creare alleanze, solidarietĂ  e mutualismo di pratiche, di teorie e di azioni politiche in grado di sovvertire il sistema dominante.

Riteniamo questa giornata di studio e lotta organizzata a Verona la miglior risposta che si poteva dare a tutti gli attacchi sessisti, omo-trasfobici che ci son stati in questo ultimo periodo a Verona e provincia e piĂą in generale in tutta Italia.

A partire dal convegno organizzato in Gran Guardia a Settembre 2013 a Verona, passando per i troppi raduni delle Sentinelle in Piedi fino ad arrivare all’ultimo incontro omo-transfobico tenutosi a Bosco Chiesanuova in Provincia di Verona, ci siamo accorti come persone LGBTQI (lesbiche-gay-bisessuali-trans-queer-intersex) come ormai sia generalizzato l’attacco alla nostra autodeterminazione, la perdita del controllo sociale e dei privilegi economici educativi è la fonte della loro paura e del motivo per cui questi incontri, conferenze, manifestazioni e convegni si sono moltiplicati e hanno assunto toni sempre piĂą deliranti e violenti.

Programma

ore 9.00 – assemblea plenaria sui temi

ore 11.00 – avvio dei lavori in gruppi di discussione

ore 18.30 – presentazione plenaria dei lavori di gruppo co-proposte ed azioni politiche

Nei gruppi di lavoro proponiamo il sessismo esercitato

– sulle donne, attraverso il patriarcato e l’androcentrismo

– su* lgbtqi, attraverso il binarismo sessista e l’eteronormativitĂ 

– su* altro da uman*, attraverso lo specismo e il carnivorismoLa serata si conclude al Circolo pink

About The Author

intersexioni
Number of Entries : 281

Leave a Comment

intersexioni - info@intersexioni.it

Scroll to top

Sito web by: Koris web agency