You Are Here: Home » Orientamento sessuale » L’asessualit√† per principianti

L’asessualit√† per principianti

di Lea Vittoria Uva per intersexioni

Kimchi Cuddles - 243 italiano

Prendo spunto da questo webcomic, Kimchi Cuddles, che ha recentemente aggiunto un personaggio asessuale di nome Ace, per parlare ancora una volta di asessualit√†. Che cos’√® e cosa non √®? Semplicemente, essere asessuali significa non provare attrazione sessuale per nessuno.

Se vi sta per scoppiare il mondo al pensiero e iniziate a immaginare un’apocalisse dovuta ad una pigra auto-estinzione della specie, rilassatevi, prendete una tazza di t√®, e pensate che non provare attrazione √® semplicemente quello che provano le persone eterosessuali verso le persone del loro stesso genere e le persone omosessuali verso persone di un genere differente. Sommate le due esperienze, et voil√†, avete davanti a voi una persona asessuale!

L’asessualit√†, diversamente da quello che pensa Crystal, il personaggio dai capelli azzurri, non √® legata alla religione o ad un’omosessualit√† repressa, e non √® neanche una ‚Äúsfida‚ÄĚ. Le persone non sono asessuali per sfidare (o minare) il sex-appeal di nessuno! Esattamente come una ragazza omosessuale non sta aspettando l’uomo giusto, e non sta assumendo una posizione di sfida verso il genere maschile.¬†

Un articolo recente (di cui parler√≤ ancora in futuro) fa un confronto interessante tra i pregiudizi verso l’omosessualit√† e quelli verso l’asessualit√† legati alla moralit√†:

Le persone gay a volte rispondono [a chi li accusa che la scelta di essere gay √® immorale] che il loro indulgere in ci√≤ che alcuni considerano attivit√† sessuali immorali √® naturale per loro, e quindi inevitabile. Per contrasto, invece che col fare scelte immorali, le persone asessuali si trovano raggruppate con i super-morali celibi/astinenti che scelgono di non fare sesso. Le persone asessuali si sentono fraintese da questa caratterizzazione, con molti di loro che difendono il diritto degli altri di fare qualunque tipo di sesso vogliano, e difendendosi da accuse di repressione o bigottismo. Come alcune persone omosessuali, le persone asessuali di solito affermano che il loro ‚Äúorientamento sessuale‚ÄĚ √® una parte essenziale della loro identit√†, e non una scelta. Ma a differenza delle persone omosessuali, le asessuali combattono contro un’accusa implicita di iper-moralit√† invece che contro accuse di immoralit√†. (Emens, p 319).

Un’altra risposta comune √® ‚ÄúMa che tristezza!‚ÄĚ, come a dire che una vita senza desiderio sessuale dev’essere per forza miserabile. Non solo questa √® un’idea figlia della societ√† sesso-centrica in cui viviamo, ma, generalmente parlando, essere asessuale non vuol dire non desiderare una relazione romantica, se accettiamo l’assunto che avere una relazione significhi essere pi√Ļ felici. L’attrazione romantica e quella sessuale sono due cose distinte, anche se vanno nella stessa direzione per la maggioranza della gente. Ma anche in quel caso, quasi a tutte le persone (non asessuali) capita di provare attrazione sessuale senza amore, quindi non dovrebbe poi essere cos√¨ difficile immaginare di innamorarsi senza provare attrazione sessuale. O magari capire che √® gi√† successo in passato.¬†

Ci sono anche persone aromantiche, cio√® che non provano attrazione romantica, e anche qui dare per scontato una vita pi√Ļ infelice rispetto alle persone romantiche (e/o sessuali) sarebbe una generalizzazione ingiusta. Se qualcuno √® naturalmente portato verso relazioni platoniche ed √® felice circondato da buone amicizie, ci√≤ che conta √® proprio che sia felice. Senza dimenticare che anche le persone non-asessuali possono essere aromantiche e desiderare solo amicizie e/o relazioni sessuali non romantiche.

¬†‚ÄúL’asessualit√† √® contro natura‚ÄĚ √® un’altra tipica risposta (dei principianti, ovviamente). Ironicamente, questa reazione pu√≤ arrivare spesso anche da persone LGBT, che sono state vittime dello stesso (pre)giudizio per tanto tempo o che lo sono tuttora, a seconda di dove vivono. Non solo l’asessualit√† √® presente in natura (vedere per esempio Roselli et al, 2002) ma l’obiezione principale √® che ‚Äúgli esseri umani sono creature sessuali destinate alla riproduzione‚ÄĚ che ovviamente non √® solo un concetto etero-sessista e che dimentica le persone che non possono (o non vogliono) avere figli, ma √® anche un’idea che d√† per scontato che tutte le persone asessuali non vogliano un giorno creare una famiglia (‚Äúnaturale‚ÄĚ o meno), il che √® di nuovo un errore. Non solo molte persone asessuali desiderano figli, ma tante gi√† li hanno, e sono madri, padri, nonne o nonni!

Ultimo ma non meno importante, se state pensando che l’asessualit√† debba essere causata da un disturbo ormonale o da un trauma infantile, posso solo riassumere che le ricerche condotte finora hanno escluso entrambe queste opzioni (rimando ad Asexual Explorations per una bibliografia completa), e che le studiose e gli studiosi di spicco del campo (Bogaert, Brotto, Carrigan per citarne alcuni) considerano l’asessualit√† niente pi√Ļ, niente meno, che un orientamento sessuale come l’eterosessualit√†, l’omosessualit√† e la bisessualit√†. Perfino il DSM distingue l’asessualit√† dai disturbi del desiderio sessuale, se ve lo stavate chiedendo.

Che impatto pu√≤ avere la conoscenza dell’asessualit√† sulla societ√† di oggi? Teniamo presente che le persone asessuali non sono persone che predicano a favore della castit√†! Generalmente parlando, alle persone asex non interessa chi va a letto con chi, a chi piace che cosa sessualmente parlando, e cos√¨ via. Se la comunit√† asessuale ha un obiettivo, non √® certo quello di ‚Äúconvertire‚ÄĚ la folla ad una vita senza sesso. Piuttosto, quello che la comunit√† asessuale cerca di ottenere √® innanzitutto abbastanza visibilit√† e corretta educazione da poter raggiungere altre persone asessuali, che possono facilmente sentirsi a disagio e confuse perch√© non capiscono come mai si sentano cos√¨ diverse da chi sta loro intorno.

dinosaurino 6

Creare una comunit√† asessuale per dare supporto e un punto di riferimento a persone che si sentono un po’ smarrite in una societ√† che le emargina e le fa sentire invisibili √® importante tanto quanto migliorare l’informazione e l’accettazione dell’asessualit√† presso il pubblico. Si sono fatti dei passi avanti con la creazione di AVEN (Asexual Visibility and Education Network) nel 2001, che raccoglie la pi√Ļ grande comunit√† online di persone asessuali e si dedica ad educazione e visibilit√†. AVEN Italia √® nata nel 2005 e ha oggi pi√Ļ di 2600 utenti.

Parlare di asessualit√†, e di attrazione romantica e sessuale come concetti separati, pu√≤ anche aiutare a fare luce su modelli alternativi di relazioni (romantiche e non, sessuali e non) e ad interrogarsi sul ruolo che l’inti¬≠mit√† sessuale gioca nella vita di ognuno di noi, indipendentemente dai modelli proposti dalla societ√† e dai media.¬†

About The Author

Avatar
Number of Entries : 8

intersexioni - info@intersexioni.it

Scroll to top

Sito web by: Koris web agency